Sabato 30 Marzo 2013

Lecco, l'allarme della Provincia
Finiti i soldi per i disabili

LECCO «Mentre a Roma si discute le province si prosciugano e disputano una guerra dei poveri interna ci dividiamo le risorse tra neve e disabili, basta una nevicata in più che sballa tutto».

L'assessore ai Servizi sociali Antonio Conrater lancia l'allarme: a luglio finirà la copertura per i servizi ai disabili sensoriali dei quali è competente la Provincia e i cento tra audiolesi e ipovedenti resteranno senza supporto educativo.

«La legge ha ritenuto i disabili sensoriali fossero di competenza provinciale e noi li seguiamo dal nido all'università - dice Conrater - si tratta di un centinaio di banmbini e ragazzi con problemi di vista e udito. Vengono seguite attraverso una rete con l'Asl e cooperative che operano sul territorio, ci sono una ventina di educatori e un équipe di supervisione, arriviamo a seguirli anche oltre alla scuola, fino all'università per questo servizio spendiamo 400 mila euro che non abbiamo più in cassa».

«Il problema è che se non si fa un governo e non si stanziano fondi noi andiamo a fondo aggiunge l'assessore -  O decidono di dire addio alle province e dare competenze ad altri, oppure ci devono finanziare, non possono pensare di risparmiare sui disabili qualcuno deve pensare a loro». 

Leggi tutti i particolari su La Provincia in edicola sabato 30 marzo

l.pagano

© riproduzione riservata