Domenica 20 Gennaio 2013

Tragedia, annega una sub
"Mi è morta fra le braccia"

LECCO - «Gigi è sconvolto. Non ha parole e al telefono piangeva».
A riferirci queste parole è Beatrice Casati, moglie del famoso speleo sub lecchese Luigi Casati che ieri pomeriggio alle 17 ha assistito, suo malgrado, alla morte di una donna di 45 anni che si era immersa con lui nell'ambito di un corso di speleo subacquea.

La tragedia è avvenuta nel Covol dei Veci ovvero nel complesso delle Grotte di Oliero in Valstagna, nei pressi di Bassano in provincia di Vicenza.
Grotte conosciutissime da Casati che le ha percorse in lungo e in largo da anni. Chiarastella Assolari, la vittima di 45 anni, bergamasca di Villongo, era amica di Gigi e non era una neofita.

«Gigi non credeva ai suoi occhi - spiega la moglie - quando Chiara ha cominciato a sputare l'erogatore. Non voleva tenerlo in bocca. Gigi è intervenuto e gliel'ha rimesso più volte in bocca azionando anche il tasto "push" che permette di insufflare aria anche quando uno non compie l'atto respiratorio per richiamare aria... Ma è stato tutto inutile».

L'articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola stamattina 

g.devita

© riproduzione riservata