Lecco: minacce al sindaco
un vigile per sorvegliarlo

Dopo la revoca della licenza alla pizzeria The Village di Germanedo sono iniziate le tensioni in Comune tanto da costringere il sindaco a farsi "scortare" da un agente 

Lecco: minacce al sindaco un vigile per sorvegliarlo
Il sindaco sorvegliato speciale da un agente di polizia locale per le minacce subite
(Foto di CARDINI)
LECCO - Le tensioni si trascinano da mesi e sono scoppiate dopo i provvedimenti presi dal Comune qualche settimana fa, con la nuova revoca della licenza da parte del Comune al pub pizzeria The Village di Germanedo per sospette infiltrazioni mafiose.

Scenate negli uffici del sindaco con toni minacciosi da parte dei titolari tanto da dover chiamare la polizia locale per riportare l'ordine e poi ci sarebbero state anche altre minacce, sempre più pressanti. Per questo, per garantire più serenità e sicurezza il primo cittadino da qualche giorno è "sorvegliato speciale" da un agente in borghese della polizia locale.

Non si tratterebbe di un pericolo grave, altrimenti al sindaco sarebbe stata affidata una scorta armata vera e propria composta da agenti della questura o dei carabinieri che finora invece non sono stati coinvolti, solo un motivo di serenità in più in attesa che la vicenda si stabilizzi.

Leggi l'approfondimento nell'edizione de La Provincia in edicola giovedì 8 novembre 

© RIPRODUZIONE RISERVATA