Martedì 17 Luglio 2012

Costa Masnaga: «Basta ladri
Chiederemo a tutti i documenti»

COSTA MASNAGA Ondata di furti in paese, il sindaco Umberto Bonacina chiede l'apertura di un tavolo operativo da parte della Prefettura di Lecco.

Dopo mesi trascorsi a fronteggiare i continui blitz da parte dei ladri di rame, accanitisi contro il cimitero comunale, aziende e abitazioni, ora è arrivato il turno delle bande che rubano mezzi ed attrezzi agricoli. Nell'ultimo periodo, infatti, è stata presa di mira l'area agricola del paese con furti nei capannoni, nelle stalle, eccetera. Restano invece all'ordine del giorno le visite dei topi d'appartamento.

«Non se ne può più - attacca -. Con immenso piacere abbiamo visto che chi rubava il rame nei nostri Comuni è stato preso. Un grazie e grande rispetto dunque per le forze dell'ordine, sempre impegnate in prima linea contro la delinquenza. Speriamo ora che queste persone stiano in galera».

«Invito il nuovo prefetto a convocare delle riunioni, come quelle fatte dal suo predecessore Marco Valentini, con tutti i sindaci del territorio lecchese - la proposta -. Un tavolo di confronto che sia però operativo e non solo teorico. Se nulla dovesse cambiare, io sarei disposto a prendere in considerazione la possibilità di blindare il paese che amministro con gruppi di "vigilantes" professionisti a pagamento - conferma - gruppi di vigilanti organizzati, che controllino giorno e notte i documenti di identità agli ingressi dei paesi».

Tutti i dettagli nel servizio su "La Provincia di Lecco" in edicola martedì 17 luglio.

r.crippa

© riproduzione riservata