Lunedì 12 Dicembre 2011

Lecco: è morto
il sindacalista Pio Galli

LECCO - A 86 anni è morto Pio Galli, sindacalista, ex segretario nazionale della Fiom-Cgil. Pio Galli era da tempo malato ed era ricoverato alla clinica Mangioni di Lecco, dove nel tardo pomeriggio di lunedì 12 è spirato. Lascia la moglie Gina e i figli Ivan e Laika. Nel 1980 era stato protagonista della lunga vertenza alla Fiat, che si concluse con la marcia dei 40 mila. Galli aveva cominicaito l'attività sindacale al Caleotto, dove lavorava. E' stato dal 1977 al 1985 segretario nazionale della Fiom-Cgil. Ma le sue radici pescano nella storia e nelle tradizioni di questa nostra "città del ferro". Ed è proprio a Rancio, sulle rive di quel Gerenzone che si formò la coscienza civile di un ragazzo che avrà poi un ruolo fondamentale nelle lotte operaie del dopoguerra e arriverà alle massime responsabilità del sindacato.
Appena terminata la guerra, Pio Galli - che aveva partecipato alla lotta partigiana - fu chiamato a far parte di quella che era chiamata la "polizia popolare" ed in questo ruolo fu assegnato alla scorta di Winston Churchill che nel settembre del 1945 si trovava a Menaggio.
Nella carriera sindacale, Pio Galli si è seduto al tavolo con personaggi che sono nella storia della nostra Repubblica, da Francesco Cossiga a Donat Cattin, da Agnelli a Cesare Romiti. Galli è stato un uomo che ha dedicato la vita a far avanzare le condizioni di lavoro e di esistenza dei lavoratori dentro le fabbriche.

g.morassi

© riproduzione riservata