Martedì 13 Settembre 2011

Lecco:no al testamento biologico
ma la battaglia continua

LECCO - Era stata annunciato un dibattito acceso e infatti l'altra sera, preceduto da una maratona informativa in diversi punti della città alla quale ha preso parte anche Beppino Englaro, è approdata in consiglio comunale la delibera riguardante il registro delle disposizioni anticipate di volontà presentata da 1119 cittadini. Bocciata dal consiglio in maniera trasversale: il Pd che aveva una decina di consiglieri firmatari della petizione si è spaccato e quattro di loro hanno votato a favore della proposta di istituire un registro dei testamenti biologici in Comune (proposta ritenuta inammissibile dall'amministrazione perchè non rientra nelle sue facoltà), due voti a favore anche della Lega, la capogruppo Cinzia Bettega e Giulio De Capitani e diversi astenuti tra Lega (tre) e Pdl (uno). Il Pd che si è detto comunque sensibile al problema già ieri sera ha presentato un ordine del giorno in cui chiede alla giunta di raccogliere in Comune le dichiarazioni di nomina da parte dei cittadini degli amministratori di sostegno, ipotesi a detta loro più concreta e utile ai fini legali. Ma i firmatari non sono d'accordo e ieri sera hanno dimostrato il loro dissenso. Cgil e Arci annunciano di voler promuovere un referendum. 

l.pagano

© riproduzione riservata