Venerdì 03 Settembre 2010

Lecco: ai tedeschi
i pullman della Sal

LECCO - I 113 dipendenti della Sal, l'azienda servizi automobilistici lecchesi, avevano imparato a masticare l'inglese e ora si preparano ad affrontare la lingua tedesca. Perché la Sal, prima di proprietà della società londinese "Arriva", è stata ceduta alla Deutsche Bahn, le ferrovie tedesche, che così consolida la presenza non solo sul territorio, ma in Italia e in Lombardia dove, dopo il matrimonio con la divisione cargo delle Ferrovie Nord (che risale al settembre 2008), l'acquisizione delle linee Milano-Monaco. Ora, con 1,8 miliardi di euro, Deutsche Bahn acquisisce anche il gruppo britannico "Arriva", presente in 12 nazioni con oltre 38 mila dipendenti con autobus, treni, traghetti, mezzi a noleggio. In Italia, il gruppo britannico è presente in Piemonte, Liguria, Friuli e, in Lombardia, a Lecco (Sal), Bergamo (Sab), a Brescia (Saia e Sia), Como (Asf) e Cremona (Km). In totale, i dipendenti lombardi di "Arriva", oggi di Db, sono oltre un migliaio. La Sal di Lecco, nata nel 1907, ha cento autobus alcuni a noleggio, copre il 79% del servizio extraurbano (2.839.000 chilometri percorsi in un anno da ciascun autobus)  e il 12,7% di quello urbano (280.000 chilometri percorsi in città da ciascun autobus). La trattativa tra Arriva e Db, iniziata nel mese di marzo è stata conclusa il 27 agosto e entro alcune settimane verrà completamente formalizzata con il passaggio di consegne.

g.morassi

© riproduzione riservata