Calolziocorte, condannato
per aver allungato le mani

Un uomo di 76 anni era seduto accanto a una giovane alle Terme di Bormio quando ha allungato la mano, toccando la ragazza minorenne all'epoca dei fatti. La vicenda ha portato alla condanna dell'uomo a un anno di carcere. 

Calolziocorte, condannato per aver allungato le mani
E' stato condannato con una sentenza emessa dal tribunale di Sondrio un uomo di 79 anni residente a Grosotto in Valtellina. Era accusato di aver costretto una ragazzina di Calolziocorte a subire l'atto sessuale quando, seduto accanto a lei in una vasca di idromassaggio alle Terme di Bormio, aveva allungato le mani. All'epoca la giovane era minorenne e la sua prontezza le permise di alzarsi e uscire dalla vasca dando subito l'allarme. L'uomo è stato altresì interdetto per gli anni a venire da qualsiasi incarico all'interno di strutture in cui vi sia la presenza di minori, come lavorare all'interno delle scuole, degli asili o in altre strutture pubbliche o private frequentate da giovani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA