Valmadrera, il “sindaco”

Donna, neurologa e manager

E’ la candidata di “Progetto Valmadrera” la lista civica di centrosinistra che aveva espresso nel 2009 Marco Rusconi. Ha 58 anni, non ha esperienze precedenti in politica; era moglie però di Danilo Cesana, assessore dal 1995 al 2004 (morto nel 2005, a soli 51 anni) che fu tra i più stretti collaboratori dell’allora sindaco Antonio Rusconi

Valmadrera, il “sindaco” Donna, neurologa e manager
Donatella Crippa, candidato sindaco di “Progetto Valmadrera”

E’ Donatella Crippa – 58 anni, medico neurologo, manager della società farmaceutica Bayer Schering Pharma - il candidato sindaco di “Progetto Valmadrera”, la lista civica di centrosinistra che aveva espresso nel 2009 Marco Rusconi e già lo aveva ufficialmente riproposto per il secondo mandato prima del clamoroso arresto, avvenuto il 2 aprile scorso.

Donatella Crippa non ha esperienze precedenti in politica, né nell’amministrazione pubblica; era moglie però di Danilo Cesana, assessore dal 1995 al 2004 (morto nel 2005, a soli 51 anni) che fu tra i più stretti collaboratori dell’allora sindaco Antonio Rusconi. Quest’ultimo, peraltro, è stato presentato ieri alla stampa quale assessore esterno della prossima giunta (in caso, naturalmente, di vittoria alle urne).

Gli altri assessori saranno Raffaella Brioni – riconfermata vicesindaco - e la new entry Marco Piazza, finora coordinatore di “Progetto Valmadrera”. In lista ci sono anche Federico Amaretti (consigliere uscente), Giuseppe Anghlieri – oggi assessore all’Edilizia – Angelo Butti (assessore al Sociale), il giovane Caludio Butti (debuttante), Stefano Butti, Alessandro Crimella, Piera Crippa, Domenico Mazzitelli (anch’egli già in consiglio), Bruno Perego (colpito da un recente, grave lutto, ha riconfermato la presenza), Davide Riva (presidente di zona di Confartigianato), Chiara Rusconi – attinta dal vivaio di Progetto Valmadrera – poi Giampietro Tentori (tra i papabili a sindaco), Patrizia Vassena e Maria José Velardo. La candidatura di Donatella Crippa è stata spiegata dal coordinatore Piazza: «Proveniamo da giorni a dir poco intensi. La figura di Donatella è nuova, ma emerge da un ragionamento e da un percorso che ci riporta a Marco Rusconi in quanto da lui già interpellata»: nel prossimo mandato, la Crippa avrebbe avuto il ruolo di assessore alla Persona.

Lei stessa ha dichiarato: «Il mio sarà un mandato unico: ho accettato in un momento così, particolarmente critico; da sola sono nulla, la squadra è tutto e insieme raggiungeremo ottimi risultati con piccoli passi. Dai momenti critici – ha aggiunto – nascono le grandi opportunità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA