Nuova comunità seminaristica

Il cardinale ha scelto Civate

Progetto per adolescenti: un luogo dove potrà sbocciare la vocazione. Scola per la diocesi ha pensato al complesso parrocchiale Oasi David

Nuova comunità seminaristica Il cardinale ha scelto Civate
Lo stabile che ospita l’Oasi David, a fianco della chiesa parrocchiale di Civate
(Foto di foto Cardini)

Nasce una “comunità seminaristica” pilota, nel complesso per gli adolescenti: un luogo, all’interno del complesso parrocchiale “Oasi David” dove - da settembre - potrà sbocciare e consolidarsi la vocazione dei più giovani.

Civate è stata prescelta dall’arcivescovo di Milano, cardinal Angelo Scola, insieme a Seveso: due sole realtà, in tutta la diocesi.

«La comunità – spiega la parrocchia - nasce da un desiderio profondo dell’arcivescovo, secondo cui d’altronde “non è un ritorno al vecchio seminario minore”, ma una scelta innovativa nel metodo e nelle forme, per andare incontro a chi, in età di scuole superiori, sente la vocazione nel cuore».

«La comunità accoglierà gli adolescenti che esprimono la convinzione di voler verificare, in tutti i suoi aspetti, l’ipotesi vocazionale nella prospettiva del presbiterato. In un contesto di vita comunitaria, verrà proposto un itinerario formativo adeguato all’età, guidato da educatori ed organizzato con una residenzialità non continuativa».

Diversamente che in passato, l’approccio sarà dunque più flessibile. «La proposta – conferma la parrocchia – viene formulata a partire da criteri-guida. Anzitutto, la gradualità: sia perché la comunità stessa nasce con una configurazione aperta agli sviluppi dettati dall’esperienza; sia nel coinvolgimento degli adolescenti: la residenzialità richiesta sarà per una settimana al mese».

© RIPRODUZIONE RISERVATA