Venerdì 06 Giugno 2014

Lecco, tempo di maturità

per duemila studenti

Studenti alle prese con la prima prova di italiano in un istituto cittadino

E’ partito il conto alla rovescia per duemila studenti lecchesi, che mercoledì 18 giugno dovranno affrontare la prima prova scritta dell’esame di maturità.

Si comincia con italiano, prova vista da molti come la più complicata di tutto l’esame.

«La maturità è una prova importante, va affrontata con grande serietà e allo stesso tempo con tranquillità. Inutile fare previsioni sul tema. Non credo nei toto tema che impazzano sui siti - dice Giovanni Rossi preside del liceo classico e linguistico Manzoni -. Invito gli studenti a stare calmi, ad essere sereni e a dare il meglio. Purtroppo capita che i ragazzi si agitino, si lascino prendere dall’ansia compromettendo il risultato. La maturità va presa con serietà, è una responsabilità, è una prova importante, una fase che segnerà il cammino della propria vita. E’ un dovere di ciascun studente dare il meglio».

Ragazzi che vanno in ansia, che studiano di notte, che temono il foglio bianco. Ragazzi che rischiano di andare nel panico.

«Il toto tema è inutile - assicura Paolo Achler docente del Badoni - ogni anno si aspetta una determinata traccia e poi ne esce un’altra. Invito i ragazzi a non angosciarsi, non serve a niente. Così come non serve a nulla studiare la notte prima dell’esame. In classe si deve andare freschi e riposati. Spesso la prova è più semplice di quello che ci si aspetta, ed è anche più facile dei compiti in classe».

«Il toto tema non serve a nulla. Invito i ragazzi a stare tranquilli, a concentrarsi e a lasciar perdere previsioni che tanto non si avverano - rimarca Walter Valsecchi preside del Fiocchi -. La prova d’italiano è importante, ma allo stesso tempo è molto più importante l’orale. Dunque anche se il voto in italiano non è alto basta essere ben preparati sulla materia d’indirizzo e poi sugli orali. Calma e concentrazione sono le parole base».

Prima prova mercoledì 18 giugno, seconda prova ovvero lo scritto d’indirizzo giovedì 19 giugno, e il lunedì seguente, 23 giugno il quizzone.

LECCO

© riproduzione riservata