Lecco, Azzeccagarbugli

Adele Marini fa il bis

Con il suo romanzo “A Milano si muore così” , la scrittrice si aggiudica il premio. Aveva già vinto nel 2006

Lecco, Azzeccagarbugli Adele Marini fa il bis
La vincitrice Adele Marini tra Massimo Galuppi e Stefano Tura

LECCO

La vincitrice della decima edizione del premio Azzeccagarbugli al romanzo poliziesco, è la scrittrice Adele Marini con il romanzo “A Milano si muore cosi” (Fratelli Frilli).

Questo il verdetto finale della giuria popolare composta da cento lettori, emerso durante la serata finale del premio promosso e organizzato dalla Provincia di Lecco e dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Lecco.

La Marini ha preceduto nell’ordine: Massimo Galluppi “ Il cerchio dell’odio” (Marsilio), Stefano Tura, “Tu sei il prossimo” (Fazi), Simone Sarasso, “Il paese che amo” (Marsilio), Stefano Piedimonte, “Voglio solo ammazzarti” (Guanda). Un risultato che ha completamente sovvertito l’ordine di merito con cui i cinque scrittori erano arrivati alla finale. Una nuova dimostrazione di come l’Azzeccagarbugli sia un premio indipendente e libero da ogni condizionamento. Altro particolare interessante riguarda ancora Adele Marini; questa infatti è la sua seconda vittoria all’Azzeccagarbugli, aveva già vinto la seconda edizione, quella del 2006, con “Milano, solo andata” (Fratelli Frilli).

«Sono una giornalista che si è sempre occupata di cronaca nera e giudiziaria – ha detto Adele Marini - e quando scrivi per i giornali devi innanzitutto dare la notizia. Diciamo allora che i miei thriller sono la vendetta della giornalista che quando fa il suo mestiere non sempre può scrivere quello che vorrebbe».

© RIPRODUZIONE RISERVATA