Prezzo dell'acciaio alle stelle
L'allarme delle imprese

Secondo le rilevazioni dell'Api, da gennaio ad oggi il prezzo dell'acciaio è cresciuto del 70%. E, con questo mercato, non sempre le ditte riescono a comperare la materia prima di cui hanno bisogno

Prezzo dell'acciaio alle stelle L'allarme delle imprese
Da gennaio ad oggi il prezzo dell’acciaio è aumento del 70%. Una situazione che preoccupa le aziende lecchesi del settore. L’allarme è lanciato dall’Api, ma analoghe preoccupazioni vengono da imprese iscritte a Confartigianato e Confindustria. Secondo un’indagine interna dell’Api (45 aziende dello specifico settore, che occupano circa 1.400 addetti) da inizio anno i prezzi relativi a tutti i tipi di acciaio sono aumentati superando talvolta punte del 70%, una situazione mai vista nel settore, ben distante pure dall’impennata del 2004 che già aveva lasciato notevoli strascichi. Al momento non è possibile stimare se e quanto durerà ancora questa esasperazione dei prezzi.«L’attuale dinamica sottolinea l’ufficio studi dell’Api - pur in parte temuta, non era certo prevista secondo questa entità, con questo ritmo e con questa intensità. Si osservano difficoltà negli approvvigionamenti e di consegna delle quote abituali da parte delle acciaierie. La validità di un’offerta spesso è limitata a un solo giorno ed è sempre più difficile concordare programmi di acquisto oltre le due settimane».

© RIPRODUZIONE RISERVATA