Mostra Artigianato a Lariofiere, ok al nuovo format. Meglio la durata più breve

La rassegna L’edizione numero 49 si svolgerà a Lariofiere dal 29 ottobre al 2 novembre. Dadati: «Imprese parte integrante del processo decisionale». Fagioli: «Non cala la qualità»

Mostra Artigianato a Lariofiere, ok al nuovo format. Meglio la durata più breve
Tra gli stand dello scorso anno

Gli espositori hanno deciso: l’edizione numero 49 della Mostra dell’Artigianato, evento di punta del calendario autunnale di Lariofiere, si farà con la nuova formula di cinque giorni, dal 29 ottobre al 2 novembre.

Le opzioni

«La scorsa primavera – spiega Fabio Dadati, presidente di Lariofiere – cercando di interpretare le richieste delle nostre aziende espositrici, abbiamo aperto le iscrizioni alla Mostra proponendo una formula flessibile, con possibilità di scegliere una partecipazione leggera di 5 giorni o una prolungata a tutta la settimana della festività di Ognissanti. Questo per consentire alle imprese di personalizzare il programma di partecipazione secondo una scelta coerente con le proprie strategie commerciali e di marketing. La proposta di una doppia data doveva servire anche a testare il livello di gradimento della programmazione breve, da tempo oggetto di analisi da parte del Comitato promotore in ottica di rinnovamento della manifestazione. Il risultato è stato che la quasi totalità delle aziende ha voluto e apprezzato la riduzione delle giornate di apertura, al punto che, anticipando una scelta che doveva essere fatta nel 2023, in occasione del 50esimo anniversario della manifestazione, il Comitato ha deciso di confermare una data unica dal 29 Ottobre al 2 Novembre».

«Ritengo che questa sperimentazione – prosegue il presidente Dadati - abbia un grande valore, non solo perché ha consentito di avviare un importante processo di rinnovamento della manifestazione ma perché le modalità adottate da Lariofiere e dal Comitato, hanno conferito un nuovo ruolo agli espositori che diventano così parte integrante del processo decisionale di programmazione».

La scelta è frutto di una analisi, condotta da Lariofiere con le associazioni partner, Confartigianato Imprese Como e Lecco. «Il sistema fieristico italiano ha un ruolo importante nell’economia del Paese - afferma il presidente di Confartigianato Imprese Como, Roberto Galli - l’indotto, diretto e indiretto, creato dall’attività fieristica presenta uno dei moltiplicatori più elevati tra quelli rilevabili nei diversi comparti dell’economia nazionale. Inoltre, il sistema fieristico rappresenta un volano per valorizzare le specificità produttive del territorio. Lariofiere e il Comitato promotore, visti i cambiamenti strutturali in atto nel mercato, hanno valutato di accogliere una richiesta di cambiamento proveniente dagli stessi espositori. Questo ci consentirà di fornire una risposta più adeguata che vada incontro al mercato di oggi, completamente rinnovato».

Il contenuto

«Una versione nuova della Mostra – prosegue il presidente di Confartigianato Imprese Lecco, Daniele Riva - una scelta che dimostra come la macchina organizzativa sia in grado di mettersi in ascolto delle esigenze delle imprese dando loro risposte puntuali».

«La decisione di ridurre la durata della Mostra – chiude Virgilio Fagioli, presidente del Comitato promotore 49° Mostra Artigianato - è arrivata proprio ascoltando gli espositori: coinvolgerli nel processo decisionale, ci ha permesso di dare una svolta importante all’evento, che non viene minimante compromesso nella sua qualità. Anzi, la manifestazione diventa così più intensa, di qualità e più rispondente alle esigenze di chi vi partecipa da espositore». R. Eco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA