Lecco, ora la Fiocchi  è del fondo Charme
Stefano e Costantino Fiocchi a ottobre: parlano con gli operai, fuori dallo stabilimento di Belledo, dopo le voci di una possibile vendita della società

Lecco, ora la Fiocchi
è del fondo Charme

Scadenza rispettata: la maggioranza è passata di mano ed è nata una nuova società di cui la Spa detiene il 40% - Cambia la maggioranza ma Stefano Fiocchi rassicura: «Livelli occupazionali e l’origine lecchese salvaguardati»

Scadenza rispettata per la chiusura della cessione della maggioranza della “Giulio Fiocchi Spa” al fondo Charme della famiglia Montezemolo.

Come anticipato due mesi fa dallo stesso presidente di Fiocchi Munizioni, Stefano Fiocchi, l’ingresso di Charme nella holding della famiglia Fiocchi si è concluso con un accordo firmato poco prima di fine anno, durante le festività natalizie.

A darne conferma ora è lo stesso Stefano Fiocchi, per un’operazione che è andata in porto dando vita a una nuova società, la Fcc Spa composta da due soci, il fondo Charme (60 percento) e la Giulio Fiocchi Spa (40 percento).

Nel nuovo assetto societario l’azienda operativa, Fiocchi Munizioni, è detenuta al 100 percento da Fcc Spa, inoltre mantiene, a sua volta, senza cambiamento rispetto al passato, il controllo delle altre società operative del gruppo.

«Non è stata fatta alcuna cessione totale dell’azienda da parte della famiglia – afferma Stefano Fiocchi – bensì un’operazione voluta per assicurare al gruppo una struttura di ulteriore crescita soprattutto sui mercati internazionali, in aggiunta a una più forte stabilità strategica dell’intero gruppo».

Negli incarichi di vertice Luigi Sala è il nuovo presidente della Fcc (“Fiocchi con Charme”), mentre Pietro Fiocchi resta presidente della Foa.

I servizi nell’edizione de “La Provincia di Lecco” in edicola martedì 9 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA