Lecco, Fiocchi Munizioni  Un anno da fatturato record
1 L’intervento del presidente Stefano Fiocchi2 Foto di gruppo con Piero Fiocchi (secondo da destra) In tenuta “Fiocchi” i due piloti che parteciperanno alla Dakar, Marco e Alberto Brioschi3 I tiratori Andrea Vescovi e Mino Barillà4 Il pranzo della festa di fine anno alla Fiocchi (Foto by Foto Menegazzo)

Lecco, Fiocchi Munizioni

Un anno da fatturato record

La storica azienda nel 2014 ha sfondato il tetto dei cento milioni di euro

Il presidente: «Siamo una delle pochissime realtà del territorio ad assumere e dare lavoro ai giovani»

«Vorrei ringraziarvi tutti per l’enorme lavoro che state facendo ogni giorno, una sforzo immenso che però viene ripagato. Vi annuncio che per il 2014 abbiamo stabilito il nuovo record di fatturato della Fiocchi munizioni che quest’anno è di 100 milioni di euro».

All’annuncio del presidente Stefano Fiocchi la platea di dipendenti applaude fragorosamente, questo risultato è merito anche di quelli che battono le mani. Inizia così la festa di Santa Barbara e di Natale della storica azienda lecchese che da 138 anni produce cartucce di ogni tipo. Una celebrazione degna del risultato ottenuto. In un periodo di crisi economica dilaniante per la stragrande maggioranza delle aziende italiane e lecchesi la Fiocchi munizioni è l’impresa leader del nostro territorio. Un’azienda che mantiene viva la vocazione a conduzione famigliare e che ancora oggi, dopo un secolo di vita, tiene salda la tradizione con la quarta generazione dei Fiocchi al timone della multinazionale: Stefano il presidente e Costantino il direttore tecnico.

Attualmente nello stabilimento di Lecco lavorano circa 500 persone, sono 1200 i clienti in Italia della Fiocchi, di cui 70% sono civili e il restante forze dell’ordine. L’azienda lecchese ha anche una fabbrica negli Stati Uniti, una in Argentina, una in Nuova Zelanda e una base logistica e commerciale in Inghilterra. Ogni giorno alla Fiocchi munizioni vengono prodotti circa 2 milioni e mezzo di palle e bossoli. «Il risultato storico ottenuto quest’anno – continua il presidente – non deve essere un traguardo, ma un motivo per continuare a lavorare dando sempre il massimo, ma soprattutto ci deve spronare a migliorare sempre. Sono anche molto contento che la Fiocchi sia una delle pochissime realtà lecchesi ad assumere e dare lavoro ai giovani, è un aspetto importante per noi».

Tutti i particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola domenica 7 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA