Le imprese della cultura. Nel Lario sono attive 4300

Cura del territorio e degli antichi saperi, Hanno un giro d’affari di 1,2miliardi

Le imprese della cultura. Nel Lario sono attive 4300
Marco Galimberti, presidente della Camera di commercio

Polverizzato in piccole comunità, il territorio lariano ha il 78,4% dei Comuni sotto i 5mila abitanti. La media italiana è del 70%: i Comuni montani lariani sono 41, quasi uno su cinque.

Il calo demografico mette a rischio spopolamento le aree montane che, nel Comasco e nel Lecchese, producono cultura e creatività attraverso la cura del territorio e la conservazione di competenze legate ad arti e mestieri per un valore pari a 1,2 miliardi di euro, il 4,9% del totale prodotto dalle due province. Il settore occupa 21.500 addetti, pari al 5,7% della forza lavoro complessiva lariana, secondo i dati del Report “Io sono cultura 2021” realizzato da Unioncamere nazionale, con le Camera di commercio e Fondazione Symbola.

Nelle aree montane, che sono quasi un quarto della superficie lariana, la densità media è di 69 abitanti per chilometro quadrato, contro i 325 abitanti della zona pianeggiante e i 1.607 dei due capoluoghi.

Per 6 Comuni della provincia di Lecco e 23 di quella di Como risulta un calo demografico pari almeno al 10% tra il 2001 e il 2020.

Tra questi, in 12 casi il declino demografico è evidente negli ultimi 70 anni, con una perdita di almeno il 50% della popolazione. I borghi a rischio di spopolamento hanno meno di 2.000 abitanti, ben l’86,2% ne ha meno di 1.000 e il 62,1% meno di 500. Il 100% dei Comuni lecchesi in forte calo demografico e il 56,5% di quelli comaschi è situato nell’area montana, nessuno è localizzato in Brianza.

Nel contesto lariano operano 4.300 imprese culturali sulle oltre 75.000 iscritte al Registro della Camera di Commercio di Como-Lecco (+0,2% nel 2020); per peso di queste aziende sul totale, Lecco è quinta in Italia e Como è settima, rispettivamente 5,8% e 5,7% del totale.

Sia nell’ambito lariano che in Italia sono presenti 4,6 imprese del sistema produttivo culturale e creativo ogni mille abitanti. Tuttavia, nei piccoli comuni il valore lariano è superiore a quello nazionale: 3,2 imprese culturali ogni mille abitanti, contro 2,5.

Nei piccoli Comuni la quota di imprese culturali rispetto al totale è inferiore che nelle città di maggiori dimensioni, ma nei borghi del nostro territorio la presenza di tali attività è significativamente più numerosa che nella media dei borghi italiani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA