Il mercato auto va  E la Fontana cresce  investe e assume
Alla Fontana di Calolzio accordo sindacale per il lavoro di sabato

Il mercato auto va

E la Fontana cresce

investe e assume

TecnologiaIl gruppo ha programmato 100 assunzioni

«Cerchiamo tecnici con alte competenze specifiche»

Intesa sindacale sulla flessibilità per i sabati lavorativi

La ripresa del mercato dell’auto fa sentire i suoi effetti anche a Lecco, con due aziende come Fontana Group di Calolziocorte e Ihi Charging System di Cernusco Lombardone che siglano accordi per ore aggiuntive di straordinari.

Fontana Group di Calolziocorte, una delle aziende più innovative e competitive nel settore dell’automotive e fornitrice di prestigiosi marchi di settore, ha raggiunto coi sindacati un nuovo accordo per l’aggiunta di sei sabato lavorativi da realizzare entro dicembre, col coinvolgimento di 150 lavoratori specializzati.

Coinvolgimento

A parlarne è il proprietario, Walter Fontana, che sottolinea come l’accordo sia frutto di un forte coinvolgimento del sindacato e fa parte dello sviluppo di un piano di crescita aziendale che nel primo semestre 2015 ha prodotto l’assunzione di 60 nuovi lavoratori, con altri 40 in arrivo entro dicembre.

«Siamo strettamente legati ai bisogni dei nostri clienti – spiega Fontana – dai quali ci sono arrivate richieste supplementari di forniture per prodotti estremamente specifici, che solo maestranze che hanno acquisito competenza tramite specifici corsi di formazione possono soddisfare. In azienda abbiamo impianti dedicati, professionalità che formiamo costantemente in modo da rispondere sempre alla qualità richiesta dai clienti e dai problemi che ci vengono sottoposti. Quando ci sono prodotti più unici che rari che ci vengono richiesti, noi sappiamo che in azienda a farli sono specifici lavoratori, quelli inclusi nel nuovo accordo di lavoro del sabato».

Oggi Fontana Group impiega 800 dipendenti nei tre stabilimenti di Calolziocorte, della Turchia e della Romania, i due siti esteri dove si costruiscono gli stampi utilizzati per le produzioni nella sede principale. Sul totale, 400 sono a Calolziocorte, nel sito produttivo che in circa un anno grazie a investimenti tecnologici fortissimi ha visto la trasformazione del sito produttivo su un’area di 15mila metri quadrati.

Nuovi quadri

In questo mese, spiega l’imprenditore, in azienda saranno assunti nuovi quadri: «Siamo in piena evoluzione – spiega Fontana – su una serie di obiettivi che avevamo illustrato ai dipendenti a fine 2014, durante la cena di Natale e che nel corso dei mesi si sono realizzati. I 100 nuovi occupati di quest’anno – aggiunge – sono stati programmati per ordini già acquisiti per persone da coinvolgere nell’engineering, nello stile, nella produzione in un settore che richiede un lungo processo di preparazione. Nel momento in cui una casa automobilistica decide di realizzare una nuova vettura, circa un anno e mezzo se ne va nello sviluppo del prodotto prima che parta la produzione». Perciò sui contratti acquisiti nel 2015 ora si sta concludendo lo sviluppo dei progetti e a breve partirà la produzione sui nuovi modelli.

«Quando, anni fa, abbiamo iniziato la nostra internazionalizzazione in Turchia e Romania – afferma Fontana – eravamo in 200. Il risultato è stato che il piano di sviluppo estero ha raddoppiato produzione e occupazione a Calolziocorte, perché abbiamo seguito con convinzione una visione che sapevamo ci avrebbe permesso di generare sviluppo. Ora, con le nuove assunzioni appena realizzare e con quelle in arrivo i nostri attuali dipendenti vedono il cambiamento in un’azienda che riesce a dare prospettive di lavoro e che continua a investire nella formazione per continuare a crescere».


© RIPRODUZIONE RISERVATA