Gruppo Feralpi e Caleotto in festa. I 50 anni delle Acciaierie di Calvisano

Traguardo: le due aziende compongono l’unità acciai speciali della holding

Gruppo Feralpi e Caleotto in festa. I 50 anni delle Acciaierie di Calvisano
Giovanni Pasini

È andata in scena la manifestazione promossa in seno al gruppo Feralpi per celebrare i cinquant’anni delle Acciaierie di Calvisano.

Un evento che il management ha voluto all’insegna dell’inclusione e della sostenibilità, ma soprattutto mettendo al centro le persone, tanto i collaboratori quanto gli stakeholder, che rappresentano il motore dell’azienda.

«I cinquant’anni dell’azienda – sottolinea Giovanni Pasini, presidente di Acciaierie di Calvisano - sono stati “tutti differenti e speciali”: differenti e speciali come le persone che hanno contribuito al suo successo, come gli acciai prodotti dall’azienda, come le società del gruppo, Arlenico e Caleotto, che vivono la sinergia con Acciaierie di Calvisano nel mercato degli acciai speciali. In queste due giornate non abbiamo voluto solo ricordare il passato, fatto di capacità di adattamento e di investimenti in tecnologie e professionalità, ma soprattutto abbiamo volto lo sguardo al futuro, attraverso le sfide che ci attendono per unire competitività e sostenibilità».

Il programma dei festeggiamenti si era in realtà aperto a marzo, con il primo evento, riservato alle persone interne all’azienda.

In questi mesi, Acciaierie di Calvisano ha assunto anche un nuovo volto grazie ad un murale che abbraccia un’intera parete dello stabilimento e che mette, appunto, le persone e il territorio al centro, realizzato dall’artista internazionale Tellas con dieci giorni di lavoro e tre artisti su una superficie di mille metri quadrati. Nell’occasione sono state presentate anche due esperienze virtuali da vivere per “entrare” in Acciaierie di Calvisano e in Caleotto, la storica

Un doppio tour a 360 gradi (https://www.feralpigroup.com/feralpi-experience/) che permette di scoprire informazioni, dettagli e curiosità sul mondo degli acciai speciali di Feralpi Group. L’esperienza apre le porte per scoprire il processo di produzione e per conoscere curiosità sulla qualità dei prodotti attraverso i contributi di grafiche e testimonianze delle persone che lavorano nelle società.

Ma non è tutto. Acciaierie di Calvisano, assieme a Caleotto e Arlenico – ossia l’intera business unit degli acciai speciali del Gruppo Feralpi - hanno ottenuto la Carbon Footprint, ovvero è stata calcolata l’impronta carbonica sia della propria organizzazione (Iso 14064:1-2018) sia dei propri prodotti (Iso 14067:2018).

© RIPRODUZIONE RISERVATA