A Lecco un club di Cash flow   Si gioca e si impara la finanza
Da sinistra Alessandro Pomi, Gabriele Piras e Renato Paccagnella

A Lecco un club di Cash flow

Si gioca e si impara la finanza

Un Monopoli finanziario ideato dall’uomo d’affari e motivatore Robert Kiyosaky

LECCO

Risparmio, investimenti, future, azioni, obbligazioni, propensione al rischio, rendimento: imparare la finanza con un gioco. È quanto si propone “Cash flow”, il gioco da tavolo ideato da Robert Kiyosaky, uomo d’affari e motivatore statunitense.

Su iniziativa di Renato Paccagnella e Gabriele Piras anche a Lecco è nato un “Cash flow club” che riunisce una decina di persone, e che organizza incontri per far conoscere il gioco (una sorta di Monopoli finanziario) e le motivazioni che ne stanno alla base.

Spiega Paccagnella: «Attraverso Cash flow, quindi attraverso un gioco, le persone possono imparare a muoversi da sole nel mondo finanziario perché Cash flow insegna a padroneggiarne termini e strumenti. Abbiamo deciso - prosegue Paccagnella - di costituire anche a Lecco un club di appassionati che si propone di diffondere il gioco in incontri che organizziamo in città o in altri centri del territorio. Da settembre vogliamo proporre varie iniziative per coinvolgere sempre più persone in questo gioco didattico».

Nell’autunno di un anno fa, Renato Paccagnella e la moglie Aida Vaccari erano stati premiati a Venezia come migliori aggregatori europei di rete di vendita (ma non solo) della “Gnld” (il marchio commerciale è Neolife), società statunitense che commercializza prodotti alimentari. Il “social network” di Paccagnella riunisce quasi trecento persone, distribuite in tutta Europa, che nel 2014 hanno fatturato quasi 1 milione di dollari. Nel ’76, Paccagnella aveva costituito la Gal (la società lecchese di ginnastica artistica) di cui per anni è stato allenatore. Nel 1990, aveva cominciato a costituire la rete di promotori-venditori della Gnld per la quale è stato premiato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA