Zona a traffico limitato al Moregallo  «Basta rave party e barbecue abusivi»
Il parcheggio a fine strada davanti alla vecchia galleria

Zona a traffico limitato al Moregallo

«Basta rave party e barbecue abusivi»

Il Comune di Mandello interviene per mettere un freno alle automobili che arrivano in zona. Il vicesindaco Tagliaferri: «Non vogliamo fare cassa. Gli esercenti saranno tutelati»

Zona a traffico limitato al Moregallo. Dopo i barbecue accesi nonostante il divieto, i cumuli di immondizia abbandonati e le feste in spiaggia non autorizzate il Comune corre ai ripari.

«Non è più accettabile la situazione del Moregallo, nello scorso fine settimana c’è stato un altro rave, è necessario intervenire prima che la situazione sfugga al controllo. Stiamo predisponendo una video camera leggi targhe che verrà posizionata all’ingresso del Moregallo, subito dopo la svolta dall’incrocio con la strada Lariana, così da registrare tutti i mezzi in ingresso e di conseguenza quelli in uscita - spiega il vicesindaco Andrea Tagliaferri -. Le targhe delle auto dei residenti verranno registrate, mentre i gestori dei locali pubblici della frazione segneranno le targhe dei loro clienti, chi invece entrerà e si fermerà dovrà pagare il parcheggio, con la possibilità della tariffa di 5 euro per otto ore. Il pagamento del parcheggio sarà ventiquattro ore su ventiquattro».

L’obiettivo non è quello di fare cassa ma di sapere chi entra al Moregallo e in casi di rave e feste in spiaggia non autorizzate, come quelle degli ultimi fine settimana, di risalire ai presenti.

L’articolo completo nell’edizione di sabato 24 luglio 2021 de La Provincia di Lecco


© RIPRODUZIONE RISERVATA