Vincere con Moffo

«Il porta a porta

diventa scientifico»

Il curatore della campagna di Obama si presenta

«I volontari dovranno incontrare i cittadini»

Budget per la campagna di Brivio 50 mila euro

Vincere con Moffo «Il porta a porta diventa scientifico»
Mike Moffo curerà la campagna elettorale del sindaco Virginio Brivio

Lo stile ormai noto per essere comparso in più riprese sui giornali e social network di questi giorni, da gentleman scozzese, più che americano.

La semplicità disarmante di chi mastica ogni giorno le tecniche della comunicazione e sa esprimere in maniera chiarissima quello che tutti sanno ma ad ogni campagna elettorale non si riesce pienamente a mettere in pratica: per vincere occorre convincere, non uno ma una comunità intera.

Ieri pomeriggio nella saletta di Confcommercio strapiena di esponenti del Pd, Appello per Lecco giornalisti e qualche curioso, il “volontario” come ama definirsi lui, della campagna di Virginio Brivio, l’ italoamericano Mike Moffo trapiantato a Edinburgo, introdotto dal segretario regionale del Pd Alessandro Alfieri e da quello cittadino Giovanni Fornoni, ha sciolto i dubbi sulla sua presenza in città.

Niente stelle e strisce, spillette e slogan altisonanti, se non quello che ha anticipato il sindaco con il suo “Il meglio deve ancora venire”, (dando per scontato che i cittadini si aspettavano molto di più), ma semplice partecipazione.

«Partecipazione scientifica - ha detto Moffo che ha curato la campagna elettorale di Obama nel 2008 e 20012 e in generale ha lavorato a 21 campagne in 18 stati- Quando si pensa alla campagna di Obama si pensa alla raccolta dati e tecnologie ma l’ossatura sono stati i volontari in tutto il paese, il cuore della campagna è questo.

Non è che qui replichiamo le visioni americane, il metodo è semplicemente quello di parlare con le persone, il passaparola con metodo scientifico, il porta a porta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA