Verso un’economia circolare   Aiuti a sette imprese lariane
Guido Guidesi, assessore

Verso un’economia circolare

Aiuti a sette imprese lariane

Da Regione e Uniocamere 400mila euro di contributi per lo sviluppo di progetti green

Si è conclusa con l’assegnazione di oltre 3,5 milioni di euro a 50 imprese lombarde il bando di sostegno alle mpmi per l’innovazione delle filiere di economia circolare in Lombardia.

L’iniziativa è realizzata dall’ente regionale con Unioncamere Lombardia e con le Camere di commercio lombarde nel quadro dell’Accordo per lo sviluppo economico e la competitività fra la Regione e il sistema camerale lombardo.

All’iniziativa hanno aderito micro piccole e medie imprese lombarde anche in forma aggregata. Con questi contributi si andranno a sostenere progetti per il riuso e l’utilizzo di materiali riciclati, di prodotti e sottoprodotti o residui derivanti dai cicli produttivi in alternativa alle materie prime vergini e la riduzione della produzione di rifiuti, Eco-design con metodologia Life Cycle Thinking.

Scopo del bando è quello della promozione e riqualificazione delle filiere lombarde, della loro innovazione e «riposizionamento competitivo di interi comparti rispetto ai mercati in ottica di economia circolare, rendendo possibile la simbiosi industriale, anche ai fini della ripresa economica post Covid 19».

Fra le 50 aziende quelle lariane sono 7 per un totale erogato di 401.095,67 euro. Per il resto ci sono 24 aziende del distretto camerale di Milano, Monza Brianza e Lodi per un contributo assegnato di 2,068 milioni di euro, 6 aziende del Bresciano per circa 407mila euro, 4 della provincia di Mantova per 152.539 euro, 4 della provincia di Pavia per 82.293 euro, 2 della provincia di Bergamo per 240mila euro, 1 in provincia di Cremona per 7.613 euro, 1 in provincia di Sondrio per 120mila euro e i in provinciia di Varese per 72.580 euro.

«Per la prima volta oltre al contributo economico le imprese aderenti al bando riceveranno un supporto tecnico da parte del sistema camerale per concretizzare i loro progetti e misurare il grado di effettivo miglioramento delle loro performances ambientali: una novità che ci consentirà di potenziarne e monitorarne gli esiti», dichiara il presidente di Unioncamere Lombardia, Gian Domenico Auricchio. Per Guido Guidesi, assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia, per le imprese il bando è « un’opportunità per avviare processi di innovazione da loro ideati per essere così più competitive, facendo leva sulla sostenibilità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA