Verderio, i banditi in casa
Immobilizzato e rapinato

L’episodio la scorsa notte, l’uomo è stato legato con fascette di plastica

Verderio, i banditi in casa Immobilizzato e rapinato
Verderio - Indagano i carabinieri della Compagnia di Merate

Ha denunciato di essere stato rapinato nel suo appartamento, dopo essere stato immobilizzato con fascette stringicavo in plastica.

Sono a tutto tondo le indagini dei carabinieri della Compagnia di Merate e del Comando provinciale di Lecco sull’episodio avvenuto attorno a mezzanotte e mezza a Verderio. Stando a quanto ha raccontato ai militari, l’uomo, 54 anni, è stato svegliato a causa dei rumori provenienti dalla porta d’ingresso della sua abitazione, all’interno di una vecchia corte. Si è così alzato dal letto ed è andato a controllare cosa stesse accadendo quando è stato aggredito da tre persone, presumibilmente di nazionalità straniera, con il volto nascosto da passamontagna, che lo hanno spinto all’interno dell’appartamento e, dopo avergli immobilizzato le mani, si sono impossessate di alcuni monili in oro e denaro contante. Quindi la fuga.

La vittima ha subito contattato il 112, allertando i soccorsi, giunti in pochissimi minuti. Immediata pertanto la battuta di ricerca, che non ha però consentito di individuare i fuggiaschi. Sul posto anche il personale specializzato del Nucleo investigativo del Comando provinciale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA