Tornano i piromani dei fioristi

In fumo il Botanic Garden

L'allarme alle sei. Fumo visibile a decine di chilometri. Undici mezzi dei vigili del fuoco per domare il rogo. Struttura distrutta, morti gli animali all’interno. Dieci giorni fa i pompieri intervenuti per un principio di incendio sempre al Garden. Inquieta la concomitanza con l'attentato a I figli dei fiori di Como

Tornano i piromani dei fioristi In fumo il Botanic Garden
Incendio Botanic Foto di Gabriele Figini

Un vasto incendio si è sviluppato stamattina attorno alle sei al Botanic Garden di Vertemate con Minoprio, lungo la statale dei Giovi. La colonna di fumo che si è alzata a causa delle fiamme era visibile a decine di chilometri di distanza e i danni causati del rogo sono ingenti: almeno duecento metri quadri della struttura sono andati distrutti.

Una fine atroce anche per i piccoli animali custoditi all’interno del market (uccelli e roditori) 


Ancora ignote le cause, ma inquieta la circostanza che l'incendio nel centro di vendita di fiori e piante arrivi neppure una settimana dopo il rogo che ha devastato il negozio I figli dei fiori di via Borgovico a Como, incendio - quest'ultimo - di sicura matrice dolosa.


Non solo: una decina di giorni fa i pompieri erano intervenuti sempre a Vertemate al Botanic Garden per un principio d'incendio. Circostanze che fanno sospettare l'origine dolosa del rogo di questa mattina, anche se saranno i sopralluoghi dei vigili del fuoco a chiarire le cause.


I Vigili del fuoco sono intervenuti in massa con undici mezzi e ben sei autobotti, due delle quali chiamate da Milano: un malfunzionamento alla rete idrica nella zona, infatti, ha reso inutilizzabili gli idranti presenti (Colline Comasche, gestore dell’acquedotto, smentisce però questa circostanza). 


Inevitabili le ripercussioni sul traffico lungo la statale dei Giovi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA