Vaccinazioni, Erbese da record  Prima dose al 64% della popolazione
Il medico inocula una dose di vaccino anti Covid all’hub di LariofiereBartesaghi

Vaccinazioni, Erbese da record

Prima dose al 64% della popolazione

Media superiore a quella provinciale (56,6) e regionale (52,5). Albese meglio di tutti (68,6)

Nell’Erbese la campagna vaccinale viaggia veloce, con numeri superiori alla media provinciale, regionale e nazionale. Tra la città e gli altri 26 paesi del distretto, il 64,02 per cento della popolazione ha già ricevuto la prima dose: si parla di 43.334 inoculazioni su una platea di 67.678 persone aventi diritto. Di questo passo, l’hub di Lariofiere potrebbe chiudere molto prima del 30 novembre, il giorno in cui scade il contratto tra l’ente fieristico e Asst Lariana.I dati arrivano da Regione Lombardia e sono aggiornati all’alba di martedì 8 giugno. Volendo stilare una classifica, la medaglia d’oro spetta ad Albese con Cassano: qui ha ricevuto almeno la prima dose il 68,65 per cento della popolazione; seguono Longone al Segrino (67,03 per cento), Castelmarte (66,97 per cento), Alzate Brianza (66,91 per cento), Anzano del Parco (66,75 per cento), Proserpio (66,33 per cento) e Brenna (66,01 per cento).Considerando la popolazione di tutti i 27 Comuni del distretto erbese, siamo al 64,02 per cento. La città di Erba - che ospita uno dei due hub per la vaccinazione di massa della Provincia di Como - è al 63,96 per cento di cittadini che hanno ricevuto almeno la prima dose, la grande maggioranza dei paesi si colloca comunque sopra al 60 per cento. Solo in quattro paesi la campagna vaccinale procede più a rilento. Sono tutti nel Triangolo Lariano: la maglia nera va a Sormano con il 54,98 per cento di prime dosi inoculate alla popolazione, seguono Valbrona (57,12 per cento), Barni (58,65 per cento) e Caslino d’Erba (59,49 per cento).

(Luca Meneghel)


© RIPRODUZIONE RISERVATA