Una scossa al mercato dell’energia  Il fotovoltaico bussa in ogni casa

Una scossa al mercato dell’energia

Il fotovoltaico bussa in ogni casa

Il progetto SolarShare permette di rifornirsi da un campo di pannelli solari in Puglia

Costituita una coop che ha acquisito l’impianto: «Un nuovo modello di investimento»

Ottenere una fornitura di corrente prodotta con energia solare da centinaia di km di distanza, pur vivendo in un condominio o in situazioni nelle quali non è possibile installare impianti privati, da qualche settimana è una possibilità concreta e lo sanno anche diverse famiglie lecchesi, tra le prime in Lombardia a decidere di partecipare a Solar Share, il primo progetto italiano per la condivisione a distanza dell’energia solare.

Si tratta di un progetto con il quale la Lombardia si è posta come precursore, considerato che nuclei familiari di ogni parte della Regione hanno aderito a questa possibilità che permette di superare ogni limite geografico sfruttando in tutta Italia l’energia prodotta dall’impianto La Masseria del Sole, in funzione a Lecce.

L’ iniziativa è stata sviluppata da LifeGate in collaborazione con ForGreen, partner tecnico con grande esperienza nella creazione di progetti di condivisione di energia proveniente da fonti rinnovabili.

Sul totale di 121 adesioni, dunque, il 35% è lombardo: un dato significativo, sottolineano i responsabili, che evidenzia quanto questo territorio dimostri interesse e attenzione concreti nei confronti dell’ambiente e della sostenibilità. Le motivazioni che hanno portato le famiglie ad aderire sono diverse: investire nelle rinnovabili, produrre energia per la propria casa, avere un impianto di energia solare a prescindere dal condominio in cui si risiede, risparmiare, essere autonomi e indipendenti.

Solar Share, oggi pienamente attivo, ha permesso finora di portare energia solare in diverse regioni italiane, compresa la Puglia sede dell’impianto: dal Veneto 53 adesioni, alla Lombardia con 42 famiglie coinvolte, fino a Piemonte (8), Emilia Romagna (4), Liguria (3), Trentino Alto Adige (2), Umbria (2), Toscana (2), Puglia (2), Lazio (1), Sardegna (1), Friuli Venezia Giulia (1), Abruzzo (1).

«Le famiglie che hanno aderito al progetto – hanno sottolineato i responsabili del progetto - hanno scelto di diventare socie della Cooperativa Energia Verde WeForGreen e hanno partecipato all’acquisto dell’impianto solare che è in grado di produrre l’energia necessaria a soddisfare il loro fabbisogno energetico. Solar Share è il primo progetto italiano che apre questa opportunità a tutti, indipendentemente dalla loro ubicazione geografica e superando limiti architettonici o il fatto di abitare in un condominio. Rappresenta un nuovo modello di investimento energetico, una soluzione virtuosa per l’ambiente e per l’economia domestica: scegliere energia pulita, infatti, significa contribuire concretamente alla riduzione dell’inquinamento (generato dall’energia non rinnovabile prodotta da combustibili fossili) e, al contempo, risparmiare sul prezzo della bolletta di casa, rendendosi indipendenti dal mercato energetico».


© RIPRODUZIONE RISERVATA