Giro di baby prostitute  a Milano  L’indagine è partita  dalla Brianza
Le indagini sono partite dai carabinieri di Costa Masnaga

Giro di baby prostitute
a Milano

L’indagine è partita
dalla Brianza

Una segnalazione ai carabinieri di Costa Masnaga avrebbe fatto scattare l’inchiesta
Arrestato un uomo di 40 anni, clienti danarosi pagavano da 500 ai 1000 euro a notte

È partita dalla Brianza l’inchiesta su un giro di giovanissime prostitute, tra le quali anche alcune minorenni, che a Milano ha portato in carcere un pr di 40 anni.

Sono infatti stati i carabinieri della caserma di Costa Masnaga, sei mesi fa, a dare il via alle indagini che, nei giorni scorsi, hanno portato all’arresto dell’uomo. Stando a quanto riportato dal “Corriere della Sera” nell’edizione di ieri, a dare il là agli accertamenti dei militari brianzoli la segnalazione della responsabile di una comunità per minori in difficoltà.

16 e 17 anni

Qui un ospite si era accorto che sul cellulare di una sua compagna c’erano inequivocabili messaggi di incontri sessuali a pagamento. Intercettazioni e pedinamenti portano così da due ragazze di 16 e 17 anni a una terza minorenne e da quest’ultima all’uomo finito nei guai, che per la Procura di Milano sarebbe il punto di riferimento per una clientela danarosa a caccia di ragazze disposte a prostituirsi.

Clienti disposti a pagare dai 500 ai mille euro per la “compagnia” di giovani e giovanissime, incuranti del fatto che, tra tante ventenni, ci fossero anche delle minorenni.

I particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola sabato 3 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA