Un apostrofo di troppo

Arrigoni, gaffe al Senato

Svarione grammaticale sul cartello mostrato in aula

Un apostrofo di troppo Arrigoni, gaffe al Senato
Paolo Arrigoni (Lega)

Lecco

Malori e feriti ieri sera in Senato durante l’approvazione del contestato pacchetto di riforme varato dal governo Renzi, ma ad uscire con le ossa rotte dall’aula è stata anche la sempre più bistrattata grammatica italiana.

L’ex sindaco di Calolziocorte Paolo Arrigoni, ora senatore seduto tra le fila del Carroccio, ha mostrato a braccia tese un cartello dove campeggiava a caratteri cubitali un bel “Qual’é” apostrofato.

I particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola sabato 2 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA