Trovata morta una donna   Scientifica subito al lavoro
Sul posto anche la scientifica dei carabinieri per raccogliere i reperti (Foto by Foto archivio)

Trovata morta una donna

Scientifica subito al lavoro

Val Masino, l’allarme è stato lanciato ieri mattina da due escursionisti

Il cadavere riverso a terra, nell’auto vicina superalcolici e tracce di sangue

Un nuovo caso di cronaca scuote Bassa Valtellina. Dopo la scomparsa della donna moldava, avvenuta più o meno nelle stesse ore in cui il marito veniva trovato morto a causa di un incidente sul lavoro, ora oggetto di indagini serrate, un’altra donna è stata rinvenuta priva di vita nel parcheggio che dà accesso alla Val di Mello.

Casi diversi, chiaro, ma l’impegno degli inquirenti per fare luce sulle vicende è il medesimo. Ieri mattina poco prima delle 9 sono stati due escursionisti di fuori provincia, che per la prima volta raggiungevano la Val di Mello con l’intenzione di fare una passeggiata nella Riserva, a lanciare l’allarme.

Giunti il parcheggio di fronte al Gatto Rosso, il ristoro che si trova proprio all’imbocco del sentiero per la Val di Mello, i due hanno notato un corpo riverso a terra e hanno subito compreso che si trattava di una donna senza vita. Vista la zona, la chiamata è stata inoltrata anche al soccorso alpino della Val Masino, oltre che ai vigili del fuoco che sono stati allertati ma il cui intervento non è stato necessario. L’elicottero del 118 è arrivato subito sul posto e il medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso della donna.

Il corpo è stato ritrovato riverso a terra, prono, con indosso vestiti sportivi e senza che vi fossero segni evidenti di ferite. La donna si trovava a una ventina di metri dalla sua automobile ritrovata con le portiere chiuse ma non a chiave. Sull’auto sarebbero stati ritrovati una bottiglia di superalcolico, ancora piena, e dei cioccolatini.

Il sedile del guidatore era reclinato, come se qualcuno avesse riposato sulla vettura che – visto il periodo – potrebbe aver raggiunto la Val di Mello già dalla sera prima senza essere notata da nessuno. Pare che su un vetro e sulla carrozzeria dell’auto siano stati ritrovati terriccio e tracce di sangue. Di qui l’intervento della scientifica per raccogliere elementi utili. Del caso si occupa il pm Elvira Antonelli. I carabinieri che hanno condotto i rilievi sul posto non hanno voluto rilasciare le generalità della donna, di età apparente intorno ai 50 anni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA