Tra le aziende della filiera della moto   Mandello prova a costruire un’alleanza
Riccardo Fasoli, sindaco

Tra le aziende della filiera della moto

Mandello prova a costruire un’alleanza

Industria e turismo, sono 33 le imprese che lavorano nel settore, primo obiettivo: stand unico al Salone di Milano

Intensificare la collaborazione tra le imprese del settore moto di Mandello, a cominciare dalla partecipazione con un unico stand al prossimo Eicma il Salone internazionale del Motociclo di Milano in programma dal 5 al 10 novembre prossimo.

Il sindaco di Mandello Riccardo Fasoli coadiuvato dall’assessore al Turismo Silvia Benzoni e Franco Patrignani assessore con delega a Città dei Motori hanno organizzato un primo incontro in sala consigliare è servito a tastare il polso e l’interesse dei produttori mandellesi che gravitano attorno al mondo della motocicletta.

Mandello l può vantare 33 aziende che lavorano in questo campo realizzando prodotti specifici per la costruzione e la realizzazione delle moto. Una idea di promuovere Mandello e le sue aziende, come dire che a Mandello ci si può arrivare a piedi e partire in sella visto quanto è ambita la gamma dei prodotti realizzati in questo comune. Forse, forse a livello nazionale non esiste un comune, attenzione non una provincia, che ha un numero così elevato di costruttori di accessori per moto. Come detto il primo a voler toccare con mano la disponibilità di questi possibile espositori è stato il sindaco Riccardo Fasoli che ha girato l’invito per un incontro in comune dove hanno risposto una decina di aziende che si sono dette interessate. Ma la presenza più importante è arrivata direttamente dalla Piaggio o meglio dalla Moto Guzzi che ha inviato a sentire l’idea (del primo cittadino e del suo staff) una figura di spessore come Giuseppina Valente che si è detta interessata all’iniziativa.

Attorno a Mandello ci sono altre numerose aziende che gravitano in questo segmento, conosciute nel mondo della motocicletta per prodotti di qualità, aziende che non sarebbero affatto contrarie solo ad essere inserite in questo “pacchetto” di ditte che potrebbero far conoscere i propri prodotti in quella fiera che solo lo scorso hanno ha avuto la visita di 744 mila visitatori. Insomma Mandello vorrebbe fare una vera promozione che darebbe vantaggi sotto il profilo turistico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA