Martedì 06 Maggio 2014

Tangenti, arrestato Minervini

L’avvocato agli arresti domiciliari

I militari della Guardia di Finanza di Lecco hanno bussato alla sua porta, nella casa di Ballabio, questa mattina alle 7 e gli hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare per concorso in concussione. Il fantomatico terzo uomo della vicenda delle tangenti in Comune a Lecco è agli arresti domiciliari: si tratta dell’avvocato Giovanni Minervini, 40 anni, studio in via Nazario Sauro, per lunghi anni avvocato di fiducia di Francesco Sorrentino.

Tutti i particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 7 maggio

© riproduzione riservata