SoRun, tutti di corsa per la Lilt

SoRun, tutti di corsa per la Lilt

Ha soli tre anni di età, ma già il suo incedere è sicuro: è la mezza maratona di Sondrio che prenderà il via sabato 22 settembre, alle 16,30, da piazza Garibaldi. Non solo, ci saranno pure due “sorelline” a tenerle compagnia, una 10km non competitiva e una family-camminata di 5km circa.

A presentarla questa fatica del 2002Marathon Club, il suo presidente Giampiero Della Patrona, con il consigliere Riccardo Dusci e Camilla Paola Pedrazzoli, Michele Diasio, assessore allo sport del Comune, Oscar Del Molino, vicecomandante della Polizia Locale e i due consiglieri della Lilt, Salvatore Ambrosi e Maria Cristina Pedrazzoli.

Sì perché SoRun corre per la Lilt, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. Il tracciato di gara che impegna il centro città si svilupperà lungo il Sentiero Valtellina, il Parco Bartesaghi, passa ai piedi dei terrazzamenti del Sassella, costeggia il fiume Adda ed il torrente Mallero e alla fine consegnerà un ricco montepremi in denaro per i vincitori e tantissimi premi per tutte le categorie (90 cesti di prodotti tipici valtellinesi).

Le tre partenze saranno alle 15,30 per la camminata (family run e pure social, che andrà “controcorrente” da Garibaldi, lungo Mallero Diaz, parco Bartesaghi e ritorno), alle 16,30 la mezza maratona e alle 16,45 la 10,550 km.

La manifestazione si è fatta conoscere e a ieri le iscrizioni erano già 444 (chiudono sabato) ma l’obiettivo da raggiungere (con tutte e tre le distanze) è quota 1000. «C’è anche un aspetto social – ha aggiunto Maria Cristina Pedrazzoli – con la possibilità, per la family run, di scattare selfie in punti prestabiliti del parco e proiettarli poi sul maxischermo di piazza Garibaldi».

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA