Sguardo al cielo per le stelle cadenti. Osservatorio aperto

Sormano A partire dalle 16 di oggisi potrà ammirare il sole e toccare frammenti di roccia. Saranno visibili anche Luna e Saturno

Sguardo al cielo per le stelle cadenti. Osservatorio aperto
L’osservatorio
(Foto di Bartesaghi)

Stelle cadenti sopra la testa, ma stelle cadenti anche da capire e da toccare con mano. La sera di oggi, mercoledì 10 agosto, per Sormano e per l’Osservatorio della Colma sarà dedicata completamente all’osservazione delle stelle e ci si aspetta un assedio da parte dei molti ancora non in vacanza o anche dai turisti in cerca di un appuntamento diverso.

Un’esperienza da “naso all’insù”

«Una serata da passare con il naso all’insù, scrutando il cielo e sperando di cogliere la fugace scia luminosa di una stella cadente. Come ogni anno proponiamo il classico appuntamento per la notte di San Lorenzo – spiegano dal Gruppo astrofili Brianza che organizza la serata -. Non è necessario aspettare la sera per poter osservare questi affascinanti oggetti del cielo: l’apertura dell’osservatorio è prevista per le 16 di oggi e all’interno sarà possibile osservare al microscopio e addirittura toccare con mano alcuni campioni di stelle cadenti».

«Le stelle cadenti della notte di San Lorenzo altro non sono che frammenti di roccia cosmica»

Gli astrofili poi ricordano l’origine delle “stelle cadenti”: «Non bisogna scordare che, nonostante il loro nome, le stelle cadenti della notte di San Lorenzo altro non sono che frammenti di roccia cosmica: si tratta dei detriti lasciati da una cometa di nome Swift – Tuttle, una periodica il cui ultimo passaggio risale al 1992; la Terra, nella sua continua orbita attorno al Sole, attraversa periodicamente questa nube di detriti i quali, appena vengono a contatto con la nostra atmosfera, si incendiano creando la consueta scia luminosa».

Visita e osservazione diretta del sole

Ogni undici anni il sole inizia un nuovo ciclo di attività: l’occasione per osservarlo in queste condizioni è oggi.

«La visita in osservatorio sarà completata dall’osservazione in diretta del sole, con la possibilità di guardarlo da vicino proprio nei giorni molto speciali in cui sta per iniziare il suo nuovo ciclo di attività, evento che si ripete una volta ogni undici anni. Infine, una particolare bilancia consentirà ai visitatori di improvvisarsi astronauti, mostrando come varierebbe il proprio peso su vari pianeti Sistema Solare».

Sole il pomeriggio ma il clou arriverà con il buio, spiegano ancora gli astrofili: «La sera sarà possibile osservare la luna e Saturno direttamente dal telescopio dell’osservatorio, attività che farà ovviamente da contorno alle grandi protagoniste della serata: le stelle cadenti. E quindi, tutti sui prati adiacenti la struttura con lo sguardo puntato in direzione della costellazione di Perseo, la porzione di cielo all’interno della quale è più facile osservare il loro passaggio. Una serata speciale dedicata a tutti gli appassionati e agli inguaribili romantici».

L’osservatorio sarà aperto al pubblico mercoledì 10 agosto dalle 16 alle 19 e dalle 20,30 alle 22,30. Meteo permettendo, non è necessaria alcuna prenotazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA