Schiaffo al capotreno per un richiamo
Pattuglie della Polizia fuori dalla stazione di Lecco

Schiaffo al capotreno per un richiamo

Lecco, aveva rimproverato il giovane salito in bicicletta sulla banchina
Poi sono stati i suoi stessi amici a bloccare l’autore del gesto

Ha dato una manata al capotreno (donna) che lo stava redarguendo perché aveva inforcato la bicicletta sulla banchina della stazione, incurante della massa di gente che la stava affollando, appena scesa dal treno arrivato a Lecco o in ripartenza per le località del lago.

Facendole letteralmente “volare” gli occhiali da sole. A nulla sono valsi i tentativi degli amici di riportarlo a più miti consigli.

E quando qualcuno ci si è messo di mezzo per difendere la donna, dirigendosi all’ufficio della Polizia ferroviaria, si è visto fare il dito medio, «corri corri dalla Polizia, tanto non c’è nessuno».

È successo eri pomeriggio poco prima delle 15, sul primo binario della stazione all’arrivo del treno da Milano, sulla linea del cosiddetto Besanino.

L’episodio è stato segnalato alla Squadra Volante della Questura cittadina, verranno acquisiti i filmati delle telecamere interne alla stazione.

Il servizio completo su “La Provincia di Lecco” dell’11 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA