Venerdì 18 Aprile 2014

Scandalo mazzette a Lecco

Arresti domiciliari per i due

1L’ex consigliere comunale Francesco Sorrentino e il tecnico comunale Maurizio Castagna scortati dagli agenti penitenziari2 Castagna ieri mattina al suo arrivo in tribunale3 Sorrentino mentre scende dal blindato della polizia penitenziaria

Dopo due giorni trascorsi nel carcere di Pescarenico, sia il geometra del Comune Maurizio Castagna, sia l’ex consigliere leghista Francesco Sorrentino, hanno potuto fare ritorno a casa: il giudice Mirco Lombardi ha infatti concesso per entrambi gli arresti domiciliari.

Il gip di Lecco ha motivato la sua decisione in un’ordinanza di 16 pagine ed è stata resa nota in serata dopo una lunga giornata iniziata alle 11 con l’apertura della prima udienza di convalida del fermo di Maurizio Castagna.

Il pubblico ministero Silvia Zannini aveva invece richiesto la misura cautelare in carcere per i due uomini che fanno parte di un’indagine per concorso in concussione che potrebbe far registrare ulteriori sviluppi.

Aggiornamenti su La Provincia di Lecco in edicola il 20 aprile

© riproduzione riservata