Saldato il debito per i lavori al palazzetto  L’oratorio ringrazia i tanti generosi
Il cardinale Dionigi Tettamanzi a Oggiono per l’inaugurazione del palazzetto nel 2005

Saldato il debito per i lavori al palazzetto

L’oratorio ringrazia i tanti generosi

A Oggiono il parroco don Maurizio traccia il bilancio economico, decisive due eredità

La parrocchia ha chiuso i conti dell’oratorio, grazie anche all’eredità. «Con gioia, e una certa soddisfazione – ha annunciato don Maurizio Mottadelli, amministratore della comunità pastorale - comunichiamo che è stato finalmente estinto il debito acceso nel 2005, tramite apertura di credito presso un istituto bancario, per la costruzione del palazzetto dell’oratorio “San Filippo Neri e sant’Agnese”».

«Il mutuo avrebbe potuto essere chiuso già da tempo, ma – precisa don Maurizio - a causa di altri interventi straordinari di manutenzione sugli edifici della parrocchia, ancora pochi mesi fa ci ritrovavamo indebitati».

«Poi, grazie alle offerte, alla generosità di tutti i parrocchiani e, in particolare, a due lasciti testamentari, questo debito è stato saldato». Due sono stati i benefattori, dei quali si sa solo ora.

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola domenica 4 settembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA