Sagra di San Giovanni    La macchina dei fuochi

Sagra di San Giovanni

La macchina dei fuochi

Viaggio sull’Isola Comacina a due giorni dallo show pirotecnico che richiamerà migliaia di persone

La perturbazione, con pioggia e qualche temporale, attesa tra questa sera e domani mattina non deve incutere alcun tipo di timore. A Ossuccio, in Tremezzina e più in generale in Centro lago sono abituati a convivere con quella che a queste latitudini è conosciuta come la “rumàda de San Giuann”.

Un appuntamento (quasi) fisso come lo sono i mirabolanti fuochi d’artificio che dalle 22.30, domani sera, illumineranno la Zoca de l’Oli. Uno spettacolo pirotecnico anzi piro-musicale in toto “bio”, cioè realizzato con l’assenza totale di plastica e realizzati con carta, cartone e legno, tutto rigorosamente made in Italy.

«Siamo nell’ordine dei 10 mila tra lanci e aperture per un totale di 21 postazioni tra il viale dei Poeti e la parte alta dell’isola», sottolinea Maurizio Di Pietro, titolare della Pirotecnica Santa Chiara di Castorano (Ascoli Piceno), che ieri pomeriggio ha effettuato un lungo sopralluogo operativo sull’isola con il neoassessore al Turismo di Tremezzina, Alessandro Bordoli.

“La Provincia” dà in esclusiva l’anticipazione di quello che sarà il gran finale dello spettacolo piro-musicale, affidato a “Volare” o “Nel blu dipinto di blu” che dir si voglia, con la timbrica inconfondibile de “Il Volo”. «Un appuntamento importante per noi, a livello nazionale. L’evento creato sul nostro profilo ha superato le 20 mila visualizzazioni», sottolinea Maurizio Di Pietro. La macchina organizzativa di Comune, Associazione per la Promozione dell’Isola Comacina (citazione anche per la parrocchia di Lenno e Isola-Ossuccio) funziona a pieni giri.

A ieri è stata superata la quota dei 200 pass (colore rosso) per chi ha un parcheggio garantito presso privati. Per coloro che intendono parcheggiare nelle apposite aree previste dagli organizzatori (pass blu), l’appuntamento è per domani dalle 11 a Ossuccio, fino ad esaurimento posti e con contributo minimo di 5 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA