Ruspe per pulire  il torrente Bova  Trote e rane in salvo
L’intervento in corso nel torrente Bova

Ruspe per pulire

il torrente Bova

Trote e rane in salvo

Erba Lavori di rafforzamento e pulizia degli argini

Hanno raccolto decine fra trote, salamandre e rane, poi hanno avviato i lavori di rafforzamento degli argini e di pulizia del torrente Bova. Gli interventi proseguono senza sosta, tra la curiosità dei residenti, e si concluderanno nel giro di qualche giorno: a quel punto anche gli animali potranno tornare nel loro habitat naturale.

I lavori di messa in sicurezza del torrente Bova sono entrati nel vivo. Molti abitanti di Crevenna hanno notato gli operai e le ruspe all’interno del torrente, impegnati da mattina a sera a spostare massi sugli argini del fiume. Cosa stanno facendo? Chi paga? E cosa ne sarà degli animali? Queste sono le tre domande ricorrenti a fronte di un intervento molto importante per la sicurezza degli abitanti della frazione.

Il progetto, presentato qualche anno fa a Regione Lombardia per ottenere un finanziamento, è molto chiaro: pulire e rinforzare gli argini del torrente Bova per scongiurare allagamenti e crolli sulla frazione di Crevenna, in una delle zone considerate maggiormente a rischio dal piano di emergenza comunale. Il progetto è stato approvato dalla Regione che ha messo a disposizione del Comune di Erba 150mila euro e nei giorni scorsi sono partiti i lavori.

esperti ambientali hanno recuperato 86 trote, una decina di salamandre e due rane, che sono state trasportate in vasche protette; una volta concluso l’intervento, verranno nuovamente rilasciate all’interno dello stesso ambito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA