Rifiuti e degrado al lido di Casletto  «Facciamo pagare un ticket d’ingresso»
Rogeno rifiuti lungolago

Rifiuti e degrado al lido di Casletto

«Facciamo pagare un ticket d’ingresso»

Rogeno I residenti esasperati dal passaggio dei villeggianti chiedono provvedimenti drastici Come in altre zone si potrebbero introdurre i parcheggi a pagamento, ma poi servono i controlli

Idea: e se anche al lido di Casletto si pagasse il pedaggio? Esasperati, gli abitanti sono arrivati a proporlo, dato il persistere dei comportamenti incivili: «Un ticket sul parcheggio o sull’ingresso all’area, dove tanti ragazzi arrivano in treno o con motorini e bici». L’attuazione della proposta «implica, però – obiettano dal Comune – controlli, poi, su chi è residente». Per altri, allora, si potrebbe pensare al «parcheggio a pagamento, per rientrare dalle spese almeno di manutenzione e pulizia; per eseguire i controlli, potrebbero essere coinvolti ausiliari o volontari, dato che – da colloqui degli abitanti con la polizia locale - i vigili giustamente non riescono a stare qui tutta la giornata».

La gestione

L’importante, per chi vive in zona, è «riuscire a gestire la situazione di degrado sul lungolago e, per giunta, nelle vicinanze della Madonna», opera dell’artista Danilo Panzeri che dal 2018 ha trovato collocazione sulla costa, affiancata a un crocefisso e all’”Albero della vita”. Il lido è gettonatissimo, tra i pochi punti balneabili del lago di Pusiano: requisito che, nella stagione calda, richiama bagnanti a centinaia. Per giunta, a Casletto ci sono chiosco, noleggio canoe ed è comodamente raggiungibile dalla vicina stazione ferroviaria. La medaglia ha, però, appunto il suo rovescio. Le prime segnalazioni risalivano già all’inizio della “fase 2” dopo il lockdown; con l’esplodere dell’estate, si sono intensificate.

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola martedì 30 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA