Razzia nelle case di Cernobbio

I carabinieri arrestano i ladri

Messi in fuga in via Marconi, sono sospettati anche di altri furti

Si sono schiantati con l’Opel di un italiano proprietario di 500 auto

Razzia nelle case di Cernobbio I carabinieri arrestano i ladri
1Gli arnesi da scasso trovati in possesso dei ladri2 Via Marconi, teatro dei furti

Erano ormai dentro casa, quando alcuni residenti di via Marconi li hanno visti e messi in fuga. E, contemporaneamente, chiamato il 112. Il filo diretto cittadini-carabinieri ha funzionato e pochi minuti dopo i due ladri erano in manette, mentre venivano portati via in barella dal 118 dopo lo schianto in auto, nel tentativo di fuggire dai militari.

Sono così finiti in cella dopo un inseguimento, con l’accusa non solo di tentato furto aggravato ma pure sospettati di altri colpi in abitazioni della zona due cittadini sudamericani, un cileno di 41 anni e un cubano di 24.

L’auto sulla quale viaggiavano i due ladri si è scoperto non essere rubata, ma intestata a un milanese risultato proprietario di ben 500 veicoli, il classico prestanome solo formalmente titolare di vetture, in realtà quasi sempre in uso a delinquenti.n

© RIPRODUZIONE RISERVATA