Promossi gli autovelox sulla nuova 38  «Ma  controlli anche lungo l’ex statale»
L’ex statale all’altezza di Talamona in una foto d’archivio

Promossi gli autovelox sulla nuova 38

«Ma controlli anche lungo l’ex statale»

Il puntoIl sindaco Trivella: «Il traffico è diminuito ed è aumentata la velocità di chi vi passa»

Vaninetti: «Ho chiesto al comandante della polizia locale associata di fare servizi mirati»

Ben vengano gli autovelox sulla variante di Morbegno ma sia mantenuta alta l’attenzione anche sulla ex statale 38 e alle sue mutate condizioni di traffico, velocità e potenziale rischio.

«Deterrente positivo»

All’indomani dell’annuncio del decreto prefettizio atteso per la prossima settimana che darà il via libera al posizionamento degli autovelox lungo la variante di Morbegno della nuova 38, si esprimono a riguardo i sindaci di Talamona e Cosio Valtellino i cui territori sono attraversati sia dalla nuova arteria sia dalla ex strada statale passata ora di competenza da Anas alla Provincia.

«Non posso che essere favorevole alla soluzione degli autovelox – afferma il sindaco di Talamona, Fabrizio Trivella – se viene attuato per migliorare la sicurezza. Sappiamo ormai che questo tipo di deterrente è tra i pochi che possono avere un risultato positivo e quindi lo vedo in modo positivo. Allo stesso tempo però voglio portare all’attenzione di tutti gli enti competenti la condizione di pericolo che riguarda la ex statale 38».

«Le ripercussioni dell’apertura della variante di Morbegno su questa strada che attraversa il fondovalle sono state evidentemente positive per la diminuzione del traffico ma trascinano anche il problema dell’aumentata velocità dei veicoli che la percorrono. Questa situazione è sotto gli occhi di chiunque vi transiti e non va sottovalutata se si intendono attuare tutte le strategie di sicurezza possibili. Inoltre – prosegue Trivella – ancora riguardo alle condizioni di sicurezza c’è da segnalare la precarietà dell’asfaltatura di questa strada, intesa in generale e accentuata ulteriormente nel tratto che attraversa il territorio di Talamona. Si tratta di un altro aspetto al quale va data la giusta attenzione».

«Pochi rispettano i limiti»

Concorde anche il sindaco di Cosio Valtellino, Alan Vaninetti che sulla situazione mutata del traffico sulla ex statale 38 fa un passo oltre:«Ho chiesto al comandante della polizia locale associata di attivare dei servizi lungo la nuova provinciale nella zona della stazione di Cosio perchè in quel tratto dove è presente un rettilineo l’accelerazione dei veicoli è notevole. Siamo in un centro abitato e vige il limite di velocità massima di 50 chilometri orari ma raramente viene rispettato, con tutti i conseguenti pericoli». Sugli autovelox lungo la variante di Morbegno, Vaninetti sostiene che «se servono per aumentare la sicurezza, ridurre la velocità ed evitare incidenti, sicuramente sono utili autovelox e controlli a tutela di chi transita».


© RIPRODUZIONE RISERVATA