Premio Vittorio De Sica  Il ministro lo assegna  al nostro Andrea Vitali

Premio Vittorio De Sica

Il ministro lo assegna

al nostro Andrea Vitali

Importante riconoscimento per lo scrittore. Sabato sera ha ricevuto un premio anche ad Albenga. Il prossimo romanzo sarà pubblicato il 21 ottobre

Andrea Vitali continua a mietere successi. Sabato scorso ha ricevuto ad Albenga il premio nazionale Albingaunum, che vedeva in lizza quindici personaggi di prestigio come Alberto Angela, Alessandro Baricco, Federica Bosco, Gianrico Carofiglio, Alessandro D’Avenia, Marcello Fois, Luciano Ligabue, Valerio Massimo Manfredi, Dacia Maraini, Paola Mastrocola, Margaret Mazzantini, Sveva Casati Modignani, Roberto Saviano e Licia Troisi.
Il nostro scrittore ha sbaragliato la concorrenza guadagnandosi più di mille voti e staccando nettamente Roberto Saviano e Luciano Ligabue.
«È un premio che ho ricevuto volentieri –spiega Andrea Vitali - perché a votare sono stati seimila tra studenti e cittadini di Albenga. È un premio assegnato dai lettori e questo per me è molto importante». E i riconoscimenti prestigiosi non sono finiti qui.
Giovedì 26 novembre, infatti, Andrea Vitali riceverà a Palazzo Barberini a Roma, dalle mani ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, il “Premio Vittorio De Sica”. Istituito nel 1975 da Gian Luigi Rondi, il Premio Vittorio De Sica è uno dei più prestigiosi a livello nazionale. Viene attribuito annualmente a personalità italiane e straniere che si siano distinte, nella loro intera carriera, come nel corso dell’anno in esame, nel cinema e nelle altre arti, ma anche nell’ambito della cultura, delle scienze e nella società. Tra i vincitori del premio ricordiamo, tra molti altri, Marcello Mastroianni, Federico Fellini, Alessandro Baricco, Riccardo Muti, Giorgio Faletti, Ferzan Özpetek, Gillo Dorfles e Claudio Magris.


© RIPRODUZIONE RISERVATA