Ponte San Michele, partiti i lavori  Tecnici e operai sulla passerella
Gli operai percorrono a piedi la parte inferiore del ponte

Ponte San Michele, partiti i lavori

Tecnici e operai sulla passerella

Paderno Stamattina è stato avviato il cantiere

L’obiettivo è di riaprire a pedoni e biciclette entro cinque mesi

Si, sono iniziati.

Stamattina è stato avviato il cantiere per la sistemazione del ponte San Michele con i primi sopralluoghi degli operai, che hanno eseguito una serie di misurazioni ed esami lungo la passerella ferroviaria, dove sono entrati passando dalla strada di accesso sulla sponda bergamasca.

Nel frattempo alcuni tecnici hanno eseguito un sopralluogo e preso i primi accordi sulla sponda lecchese, mentre ci vorrà ancora del tempo prima che venga attrezzata l’area a fianco del cimitero per l’allestimento del cantiere: è stata concessa in comodato d’uso gratuito dal Comune di Paderno fino alla fine dei lavori e comunque fino alla scadenza del 31 maggio prossimo, anche se la speranza è che tra la fine di marzo e la metà di aprile siano terminati.

Come noto si deve intervenire sulla carreggiata stradale e dopo verrà riaperta «solo per il traffico ciclopedonale», precisa una nota di Rfi, Reti ferroviarie italiane. È stata anche ribadita la durata dei lavori in cinque mesi, che porta per l’appunto ad una data approssimativa a cavallo tra marzo e aprile.

L’articolo completo sul giornale in edicola domani, mercoledì 7 novembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA