Domenica 06 Luglio 2014

Pfm, concerto a Erba

Sull’onda dai Settanta ad oggi

Un concerto della Premiata Forneria Marconi
(Foto by Archivio)

Un tuffo nel passato, negli anni più belli della musica d’autore italiana: è quanto si aspettano gli erbesi, che questa sera alle 21.30 accorreranno al parco Majnoni per assistere al concerto della Pfm, la più mitica tra le band storiche italiane.

Si chiamavano I Quelli, erano gli anni Sessanta e Franz Di Cioccio,Franco Mussida, Flavio Premoli e Giorgio Piazza, erano già conosciuti, se non al grande pubblico, comunque agli addetti ai lavori: erano i musicisti più richiesti in sala d’incisione, e già collaboravano con Mina, Lucio Battisti e Fabrizio De André.

E proprio l’incontro incontro con Faber, avvenuto nel 1970, all’epoca de “La Buona Novella”, avrebbe cambiato il destino dei quattro musicisti, poi divenuti Premiata Forneria Marconi: da allora le loro carriere e le loro vite si sono incrociate e rincorse numerose volte, unite da un “fil rouge” invisibile ma resistente.

Il 1979 fu l’anno dello storico tour Fabrizio De André - Pfm. Quello spettacolo diventò poi un doppio album, ancora oggi pietra miliare nella discografia della canzone d’autore italiana. «In omaggio a Faber amico, uomo e poeta, e dopo lo straordinario successo delle scorse tournée - fa sapere l’uffico stampa della band - Pfm ha deciso di suonare ancora, con gli arrangiamenti originali, le canzoni più significative di quell’evento».

Nella seconda parte del concerto, invece, si ascolteranno i più grandi successi del gruppo, definito di volta in volta leader del rock progressivo made in Italy e o del rock melodico.

Una carriera che « si è contraddistinta per una ricerca costante, sostenuta dalla poliedricità dei linguaggi che ha spinti la Pfm a maturare uno stile inconfondibile, capace di far apprezzare la musica italiana in campo internazionale (in Gran Bretagna e negli Stati Uniti) al di là della sua tradizione melodica».

Biglietti a 15 euro.

© riproduzione riservata