Ottavia Piccolo in sala

Cinque minuti di applausi

e cinema tutto esaurito

Ottavia Piccolo in sala  Cinque minuti di applausi  e cinema tutto esaurito

Sold out all’Astra per l’attrice ospite del Festival del cinema italiano con il suo “7 minuti”

Tutto esaurito all’Astra per Ottavia Piccolo e il suo “7 minuti”. L’attrice è stata accolta da un applauso durato cinque minuti e si è visibilmente emozionata di fronte a tanta gente.

«Sono positivamente sorpresa, non mi aspettavo una sala tanto affollata - ha detto Ottavia Piccolo - il cinema sta diventando un prodotto d’élite, oggi tutto passa attraverso la televisione. Bisogna riscoprire il gusto di andare al cinema, non è la stessa cosa vedere un film nel proprio salotto o stare in mezzo alla gente e davanti a un grande schermo»

“7 minuti”, diretto da Michele Placido è un dramma da camera che, come nel classico La parola ai giurati di Sidney Lumet mette a confronto undici donne in lotta per salvare il proprio posto di lavoro, ma anche la propria dignità e soprattutto il proprio futuro. Alla base di questa storia c’è una vicenda reale. Nel 2012 in Francia, a Yssingeaux, undici operaie vennero chiamate al tavolo di una trattativa di lavoro con una multinazionale che aveva acquisito la loro azienda. L’altro grande protagonista della storia è il tempo, non solo i 7 minuti su cui le operaie devono decidere ma anche le poche ore che sono concesse loro per dare un voto che condizionerà le loro vite e quelle delle trecento colleghe.


© RIPRODUZIONE RISERVATA