Operaio arrestato per violenza Adescava minori fingendosi donna

Operaio arrestato per violenza
Adescava minori fingendosi donna

Saronno Anche un ragazzino della Bassa, tra le vittime dell’uomo

Adescava minori tra il Varesotto e il Comasco spacciandosi per una donna, ma nelle ultime ore è stato arrestato per violenza sessuale. L’indagine era partita un anno fa dopo che i carabinieri erano intervenuti nella sua abitazione per una lite: era il padre di uno dei ragazzi che, scoperto quanto stava accadendo, aveva pensato di farsi giustizia da sé.

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Saronno hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Milano su richiesta della Procura della Repubblica del capoluogo lombardo nei confronti di un uomo di Saronno di 48 anni.

L’uomo accusato degli adescamenti è un operaio che lavora nella zona, già noto per precedenti per molestie: i reati contestati dalla Procura di Busto Arsizio sono violenza sessuale nei confronti di minori e detenzione di materiale pornografico, realizzato utilizzando giovani minorenni. Contattava i ragazzi, tutti tra i 15 ed i 17 anni, su Facebook utilizzando un falso profilo femminile. Una figura procace e accattivante. Poi li attirava in casa sua, fingendosi donna, al buio, per poi chiedere prestazioni sessuali.

I dettagli su La Provincia in edicola venerdì 8 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA