Omicidio architetto a Carugo

Prime condanne, per 45 anni

Dal gip gli esecutori materiali e la guardia giurata che fece da tramite con i mandanti: condannati a 19 e 18 anni

Omicidio architetto a Carugo Prime condanne, per 45 anni
Como conferenza stampa arresti omicidio architetto Molteni di Carugo
(Foto di Carlo Pozzoni)

Il gip di Como Ferdinando Buatier de Mongeot ha condannato per quasi 45 anni di reclusione gli esecutori materiali dell’omicidio dell’architetto Alfio Molteni, 58 anni, assassinato sotto casa a Carugo il 14 ottobre 2015.

Diciannove anni sono stati inflitti a Luigi Rugolo, 45 anni, guardia giurata, ritenuto il collegamento tra i presunti mandanti, la ex moglie della vittima Daniela Rho e l’amante di lei, Alberto Brivio, che saranno processati a parte e gli esecutori materiali Michele Crisopulli, 46 anni, condannato a 18 anni e 8 mesi e Giuseppe Di Martino, 60 anni, condannato a sette anni. I reati contestati sono di omicidio volontario, porto abusivo d’arma da fuoco, rapina, furto e incendio, mentre Di Martino è stato condannato per stalking e incendio: in altra sede dovrà rispondere del concorso materiale nell’omicidio.

Le condanne rispecchiano quelle che erano state le richieste del pm Pasquale Addesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA