Oliveto, paura di nuovi smottamenti  Da oggi chiusa la Lariana
Da oggi chiusa la Lariana per paura di nuovi smottamenti

Oliveto, paura di nuovi smottamenti

Da oggi chiusa la Lariana

Dopo la frana di novembre la Provincia ha firmato una nuova ordinanza per rischio idrogeologico. Chiusa fino a cessato allarme

Da questa mattina alle 9 fino a data da destinarsi, ovvero fino a che resterà l’allerta meteo arancione, la strada Lariana resterà chiusa al transito nel tratto in territorio di Mandello all’altezza del rettilineo del Nautilus per rischio smottamento.

Rischio dopo la frana dello scorso fine ottobre quando la pioggia insistente aveva fatto tracimare una serie di rogge, che hanno creato più smottamenti con materiale che era finito lungo la strada Lariana di competenza dell’Amministrazione provinciale, bloccando il transito.La riapertura della strada aveva richiesto parecchio considerate le numerose rocce da mettere in sicurezza.

Nel frattempo il proprietario del terreno con il Comune di Mandello aveva avviato una prima messa in sicurezza ma ora a più di sei mesi da quell’epoca i lavori non sono ancora stati completati e il rischio è che con le piogge abbondanti previste per oggi ci sia un distacco di materiale. Da Oliveto a Lecco e viceversa si dovrà percorrere la strada di Valbrona allungando notevolmente il transito.

Un territorio fragile quello lungo la strada Lariana, già messo a dura prova da smottamenti e frane, nel 1984 una grande frana si era staccata dal Sasso di Onno in territorio di Oliveto, sul fronte che cinge l’omonima frazione con seri danni alle case tanto che l’abitato era stato evacuato. Nel corso degli anni non sono mancate le interruzioni alla viabilità lungo la strada Lariana spesso teatro di smottamenti soprattutto in concomitanza con piogge intense. P.San.


© RIPRODUZIONE RISERVATA