Oggiono, patteggia

per i furti in piscina

Sei mesi al trentenne incensurato di Valbrona arrestato come autore dei colpi negli spogliatoi

Telecamere, personale con il fiuto da investigatore e collaborazione con i carabinieri: caso risolto

Oggiono, patteggia per i furti in piscina
1 Il complesso delle piscine di Oggiono2. Gli arnesi sequestrati dai carabinieri

Ha patteggiato sei mesi, martedì mattina in tribunale a Lecco, il trentenne Andrea Cassinelli, identificato come il ladro degli armadietti, accusato di aver preso ripetutamente di mira le piscine di Oggiono.

E’ comparso per il rito direttissimo davanti al giudice Salvatore Catalano (pm Mattia Mascaro): il giovane, di professione imbianchino, è risultato incensurato e per questo l’esecuzione della pena gli è stata sospesa.

Com’è noto, nell’ultimo mese si erano verificati in diverse occasioni furti negli spogliatoi delle piscine “Stendhal”: ladro, definito «seriale» dagli investigatori, è stato individuato proprio grazie al modus operandi.

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 26 marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA